A Maggio del 2007 ho incontrato alcuni siciliani che mi hanno parlato di fuitine,
di lupi mannari, di di notti in bianco, di cunti e di canti, di paladini ...
con il tipico umorismo dei meridionali
Ho registrato i loro fantastici racconti e gli ho infilati dentro la scatoletta magica.
Ed è nato un programma, per RaiRadioTre.

L'ho chiamato Baciamo Le Voci.
E baciamole veramente queste voci di Sicilia...

giovanni


 

Baciamo le Voci
viaggio dentro l'anima del popolo siciliano

15-25 Maggio 2007

Un programma di Giovanni Vallone


Un'idea di Giovanni Vallone e Rossella Panarese

Regia: Daria Corrias - A cura di: Fabiana Carabolante

Rai Radio Televisione Italiana, via Asiago 10 - Roma

 


PRIMA PUNTATA - Mar 15 Mag 2007

Il Popolo dei Pastori

Il primo giorno del mio viaggio in Trinacria ho incontrato il Popolo dei Pastori. Esso vive soprattutto al centro dell'isola dove una volta pare ci fossero i Lotofagi, mangiatori di loto e i Lestrigoni, ferocissimi giganti. I pastori portano sempre con loro un bastone con il quale si reggono ed una borsa di capra a tracolla. Sono bruciati dal sole e pensano, pensano, pensano... Belanti filosofi di Sicilia

VAI AL SITO


SECONDA PUNTATA - Mer 16 Mag 2007

I Picciriddi


Il 16 Maggio ho visto alcuni Picciriddi (bambini) di 70 e passa anni! "Il nostro regno è la strada" mi hanno detto. Poi mi hanno spiegato alcune conte e recitato filastrocche. Ma ad un certo momento, esattamente quando il sole stava per tramontare, sono fuggiti tutti via perché dicevano che da li a breve sarebbero arrivati i lupi mannari, le femmine di notte e i demoni! Io non so dire se questo è vero perché intanto sono scappato anch'io.

VAI AL SITO

TERZA PUNTATA - Gio 17 Mag 2007

La Fuitina


Il 17 Maggio, sotto il sole cocente di questa terra, è stata la volta dell'esercito delle donne. Raccontavano di come i loro uomini se le prendevano in spose. Questo rito si chiama Fuitina. Erano contente e consenzienti di questa usanza. Tutte tranne una che venne presa con la violenza.

VAI AL SITO


QUARTA PUNTATA - Ven 18 Mag 2007

La Prima Notte


Il 18 Maggio mi son fatto raccontare, da uomini e donne di tutta l'isola, la Prima Notte di nozze. Si usano serenate prima della consumazione del matrimonio. Il giorno dopo, invece, c'è tutta una serie di riti particolari che coinvolgono la suocera di lei, il caffè ed il lenzuolo ! Che popolo curioso, questo siculo.

VAI AL SITO


QUINTA PUNTATA - Lun 21 Mag 2007

Musici e Musicanti


Adesso vi parlo di Musici e musicanti. Incontrai il suonatore di marranzano all'ombra di un gigantesco ulivo saraceno, tipico di quest'isola. Mi fece ascoltare una tarantella. Quindi ripresi il cammino affiancato da enormi filari di fichidindia. Ad un certo punto sopra un cocuzzolo di terra si ergeva una casa. Li abitava il ciaramiddaru (zampognaio): "suono per la gioia dei bambini siciliani", mi disse. Lo salutai e ripresi il viaggio. Come d'incanto incontrai il suonatore di tamburelli. Era magro magro e ad ogni colpo di tamburo vibrava pure lui. Ci salutammo calorosamente, mi inoltrai nell'entroterra e arrivai all'imbrunire a Sutera dove due fratelli, dagli occhi di fiaba, mi cantarono alcune nuvene natalizie. Erano i fratelli Mancuso.

VAI AL SITO

SESTA PUNTATA - Mar 22 Mag 2007

L'Età della Spensieratezza


I siciliani mi raccontarono come giocavano.

Quante cose buffe sentiì!
L'età della spensieratezza è proprio una magia esattamente come i tramonti di questa terra. Poi questo ospitale popolo mi spiegò il gioco della briscola e la sera, confortati da una brocca di vino, gli uomini mi raccontarono la felicità di quando compivano 18 anni: c'erano le case di tolleranza ad aspettarli !

VAI AL SITO


SETTIMA PUNTATA - Mer 23 Mag 2007

Aedi di Sicilia

Tra le case basse di Cefalù, incontrai la famiglia Cuticchio dove tutti facevano i pupari. Mi regalarono la poesia di quello spettacolo. Orlando e Rinaldo rivivevano in quel teatrino. Me ne andai sazio di gioia e camminando camminando arrivai in una piazza bianca come il calcare delle colonne doriche delle polis siceliote. Qua era una grande riunione di cantastorie che a turno narravano vicende di sangue, intrecci amorosi, duelli e storie di Sicilia. Avevano una chitarra e un cappello a terra dove gli astanti mettevano i soldi. Annotai nel taccuino questo incopntro con gli Aedi di Sicilia.

VAI AL SITO


OTTAVA PUNTATA - Gio 24 Mag 2007

Caleidoscopio Siculo

Il 24 Maggio feci un sogno lunghissimo. C'erano minatori, una vecchietta di 102 anni che cantava a squarciagola, uomini e donne che dicevano "il nostro mare è la bacinella"!. E poi ancora anziani vecchietti che mi narravano di sanguisughe, pelle di serpenti e urina di lucertole ! Mi svegliai di soprassalto con questo Caleidoscopio siculo nella testa.

VAI AL SITO


NONA PUNTATA - Ven 25 Mag 2007

Etna: ascesa in vetta

Mi apprestavo al mio ultimo giorno di viaggio. Lo dedicai all'Etna e intrapresi un'ascesa al cratere centrale, un po' come Empedocle, il filosofo siciliano che decise di farla finita gettandosi nel cratere centrale. Arrivai in cima, laddove l'isola sembra un plastico. Il Mongibello, montagna due volte (mons e gebel), eruttava cenere, lapilli e fuoco. Certamente Ades stava fabbricando armi per i suoi fratelli olimpici.

Pensai: purtroppo è il mio ultimo giorno di viaggio in questo arcobaleno chiamato Sicilia. Ma fu un attimo, perché immediatamente dopo, bontà alla matruzza mia, mi ricordai di essere siciliano. In eterno viaggio, dunque...

VAI AL SITO

 

 

Grazie a tutti i siciliani che hanno partecipato al programma,
sia come attori in prima persona che come ascoltatori.

Ma un grazio va anche ai tanti non siciliani che hanno seguito le puntate.

Baciamo le mani (voci)

Giovanni
sicilia 2007

 

Ascolta alcuni frammenti scelti da Giovanni

Per ascoltare tutte le puntate del programma basta collegarsi al sito ufficiale di :
Baciamo Le Voci

oppure farne richiesta alla redazione Rai, scrivendo a: ilterzoanello@rai.it

o, infine, chiedendone copia all'autore (Giovanni Vallone) scrivendo a: giovannivallone@ilconsole.it

***

p.s. Baciamo Le Voci ha avuto un ottimo successo di pubblico e critica tanto da essere continuamente richiesto, soprattutto dalle biblioteche italiane che ne hanno apprezzato il valore etno-antropologico in periodi di velocissimi cambiamenti socio-culturali.
Potenza della Radiofonia...

 

 



sig Monforte, pecoraio
"simpri cu li vacchi e cu li pecuri, cu li vacchi e cu li pecuri..."


Santo e Sarina raccontano la loro prima notte di nozze

nonna Busalacchi, 102 anni

la mitica signora D'Arrigo, quella de "Il Padrino"

Centro Sociale di Montedoro.

Una nonna tutto pepe: Maria Marino

Lo zampognaio siciliano Ivan Calì

Il cantastorie Joe dentro i ruderi del Castello di Inici

 

 

Rassegna Stampa

LA SICILIA
17 sett 2007
GAZZETTA DEL SUD
agosto 2007

 

RADIO TORONTO 1
agosto 2007

CHIN RADIO
luglio 2007
TG RAI
24 mag 2007

 

INTERVISTA AL MOTOSCRITTORE VALLONE

 

 

GAZZETTA DEL SUD
15 mag 2007

 

AGRIGENTO NOTIZIE
SICILIA IN

 

GIORNALE DI SICILIA15 mag 2007

 

 

LA SICILIA
14 mag 2007

 

 

COMUNICATO STAMPA NAZIONALE DI

 

 

"Baciamo Le Voci"